Cappottini e Accessori invernali… Pro e contro di una moda che impazza.
16 Gennaio 2019
Una fame…. Bestiale!
25 Marzo 2019

Febbraio è il mese dell’amore, del Carnevale e… dei Gatti! Il 17 Febbraio si celebra infatti la giornata nazionale dei gatti, e allora vediamo di conoscere meglio questi felini che ci fanno letteralmente perdere la testa!

Troppe volte sentiamo dire “prendo un gatto perchè il cane è troppo impegnativo”, ma questa affermazione è sbagliata sul nascere, perchè il gatto non è un piccolo cane, o un cane poco impegnativo, è un animale completamente diverso dal cane, e come tale ha esigenze molto diverse.
Tanto per cominciare, è molto difficile addomesticare un gatto a obbedire ai nostri comandi proprio come si fa con un cane, dipinto come schivo, freddo e tendenzialmente menefreghista, chi li conosce meglio sa che invece i gatti sanno essere molto teneri e affettuosi e richiedono in cambio la stessa “moneta”. Prima di tutto bisogna disporre bene tutta una serie di cose nella nostra casa che andranno a creare un ambiente a lui gradito. Si parte dalle basi: le ciotole, per quanto riguarda il materiale, è preferibile scegliere contenitori in porcellana o metallo, evitando la plastica che spesso facilita l’insorgere di problemi cutanei e allergie. Un problema che affligge i gatti è la propensione a problematiche renali, per questo può essere una buona regola invogliarlo a bere più possibile, come? Sfruttando la loro passione per rubinetti e acqua a caduta con un’utilissima fontana per acqua! Secondo step: la lettiera. Partendo dal contenitore, il mercato ci lascia l’imbarazzo della scelta, modelli che garantiscono più o meno riservatezza e comodità, raccontandoci le tue esigenze e le abitudini del tuo gatto sapremo orientarti verso la scelta perfetta per voi! Stessa cosa per la sabbia, agglomerante, profumata, naturale, biodegradabile, agglomerante, di silicio… c’è davvero l’imbarazzo della scelta, ma una sana serie di tentativi e consigli ti faranno scoprire il compromesso perfetto. E infine, ma non meno importante, l’arricchimento ambientale. E’ un luogo comune che il gatto salti ovunque in casa, ed è giusto che sia così! Il gatto in natura è un animale abituato a vivere in alto, complice la natura che lo vede sia preda che predatore, non possiamo quindi impedire al nostro amico di salire sopra mobili e tavoli, ma possiamo adibire delle strutture che gli permettano di conciliare gioco e altezza, un’idea possono essere le palestre tiragraffi, che si sviluppano in altezza e che hanno il duplice compito di invitare il micio a farsi lì le unghie… anzichè sul divano!

X